Cambio di residenza

L'ufficio gestisce le richieste di trasferimento da un altro comune italiano o dall'estero di un cittadino italiano.

Cosa fa

Le dichiarazioni anagrafiche di trasferimento di residenza da un altro comune, dall’estero o verso l’estero, nonché le dichiarazioni di cambiamento di abitazione all’interno dello stesso comune vanno effettuate nel termine di 20 giorni dalla data in cui si sono verificati i fatti (avvenuto trasferimento).

Va utilizzata la modulistica predisposta dal Ministero dell’Interno (MOD. ANA01) corredata dalla dichiarazione
del proprietario dell’immobile (MOD. ANA02), indicando un riferimento telefonico e gli orari in cui presumibilmente il richiedente si trova in casa per agevolare la fase di verifica da parte della Polizia Municipale.

La modulistica può essere presentata al Comune secondo una delle seguenti modalità:

1) recandosi personalmente agli sportelli dell’Ufficio Anagrafe, Piazza Mazzini 15

2) a mezzo raccomandata indirizzata a: Ufficio Anagrafe, via Piazza Mazzini 15 – 47853 Coriano (RN)

3) a mezzo fax al n. 0541 4689603

4) per via telematica ad una delle seguenti condizioni:

  • che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale
  • che l’autore sia identificato dal sistema informatico con l’uso della carta di identità elettronica, della carta nazionaledei servizi o comunque con strumenti che consentano l’individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione
  • che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante
  • che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento di identità/passaporto deldichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.L’indirizzo di posta elettronica, da utilizzarsi è:
    PEC: comune.coriano@legalmail.it
    Mail: protocollogenerale@comune.coriano.rn.it

 

Condizioni di ricevibilità della dichiarazione:
Ai fini della registrazione della dichiarazione occorre che:

  • i moduli siano compilati nelle parti obbligatorie contrassegnate da un asterisco (generalità interessato/i compreso il codice fiscale, indirizzo con i riferimenti toponomastici dell’immobile (vie e numero civico) e, in caso di unità abitativa in cuisono già iscritte persone, generalità di un componente la famiglia). Si consiglia: di indicare, ove presente, il civico interno o in alternativa i riferimenti catastali (foglio, particella e subalterno) desumibili dal titolo di occupazione dell’immobile (rogito, locazione, comodato d’uso, ecc.);
  • i moduli siano sottoscritti dall’interessato e dagli altri componenti maggiorenni della famiglia;
  • venga allegata copia del documento di identità del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente che, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo;
  • il richiedente compili il modulo MOD. ANA01 per sé e per le persone sulle quali esercita la potestà o la tutela;
  • i cittadini di Stati non appartenenti all’Unione Europea devono allegare la documentazione indicata nell’Allegato “A”;
  • i cittadini di Stati appartenenti all’Unione Europea devono allegare la documentazione indicata nell’allegato “B”

 

N.B. Ai fini di una più veloce e corretta definizione della pratica si consiglia di indicare sempre un recapito al quale essere contattati per le comunicazioni (e-mail/pec, cellulare,ecc.)

 

Durata del procedimento:
In seguito alla registrazione delle dichiarazioni, l’ufficio provvede all’accertamento dei requisiti previsti ed in caso di dichiarazioni non corrispondenti al vero si applicano gli art.75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000, i quali stabiliscono rispettivamente la decadenza dai benefici acquisiti per effetto della dichiarazione, nonché il rilievo penale della dichiarazione mendace (reato: falsa dichiarazione a pubblico ufficiale – art. 495 c. p.)
Al procedimento di accertamento dei requisiti si applica il silenzio-assenso di cui all’art. 20 della legge n. 241/1990 pertanto trascorsi 45 giorni dalla presentazione della dichiarazione, se l’interessato non riceve la comunicazione dei motivi ostativi al diritto all’iscrizione/registrazione del cambiamento di abitazione, l’istanza si intende confermata. Chi trasferisce la residenza dall’Estero deve esibire il passaporto o altro documento equipollente.

 

Documentazione da produrre per la registrazione dei rapporti di parentela:
Per la registrazione in anagrafe dei rapporti di parentela con altri componenti della famiglia, i cittadini provenienti da uno Stato estero devono allegare la relativa documentazione, in regola con le disposizioni in materia di traduzione e legalizzazione dei documenti.

 

Note varie di utilità al cittadino:

  • Chi si trasferisce presso le Forze Armate o presso un Istituto deve presentarsi all’Ufficio Anagrafe con una dichiarazione sottoscritta dal responsabile della convivenza o dell’Istituto, che attesti l’effettiva presenza dell’interessato nella struttura stessa.
  • In seguito al matrimonio la residenza non viene modificata d’ufficio, pertanto i coniugi resteranno iscritti al medesimo indirizzo.

Modulistica

Amministrazioni correlate

Ultimo aggiornamento

26 Agosto 2021, 15:14